Torna alla lista di tutte le attivit�

7/3/2003
 
PROGETTO “STUDIO E CELEBRAZIONE DELL ARCH. MILITARE DEL 1500 GIOVAN BATTISTA BELLUZZI DETTO IL SANMARINO”.

Questo progetto ideato completamente nell’ambito della Fondazione, prende origine dal fatto che il 27 settembre 1506 nasceva nella Repubblica di San Marino Giovan Battista Belluzzi (1506 - 1554) uno dei più importanti e celebrati architetti militari del Rinascimento e che nel 2006 cade il cinquecentenario di tale nascita. La Fondazione ha pensato che fosse un’occasione imperdibile per la nostra antica Repubblica di celebrare degnamente e far conoscere quest’illustre sammarinese, noto oggi a pochi addetti ai lavori e ha pensato al tempo stesso di rivalutare, inserendoli nel contesto rinascimentale europeo, la cultura architettonica e il saper fare ingegneristico di cui Giovan Battista Belluzzi detto “il Sanmarino”, era depositario.

Per promuovere la celebrazione di quest’illustre concittadino la Fondazione San Marino ha incaricato la Prof.ssa Daniela Lamberini dell’Università di Firenze (massima studiosa del Belluzzi), di condurre uno studio che abbia come scopo la pubblicazione di una monografia di alto profilo scientifico, incentrata sul ”Sanmarino” e la sua epoca.

Il lavoro di studio, davvero copioso, è stato portato avanti interessando la presenza di studio non solo in ambito italiano: Firenze, Venezia, Pesaro, Milano, Roma, Città del Vaticano ecc. ma anche in ambito europeo e statunitense portando risultati estremamente interessanti e con, alle volte, caratteristiche di assoluta novità.

Siamo quindi nella condizione di presentare in anteprima, grazie al lungo, fattivo, nonché appassionato lavoro della Prof.ssa Lamberini, il prospetto del libro . (link al sommario del testo).

In occasione della presentazione ufficiale dei due volumi (settembre 2006) la Fondazione organizzerà un Convegno Internazionale sull’architettura militare del Rinascimento sul tema “Giovan Battista Belluzzi e l’architettura militare del cinquecento europeo” che vedrà coinvolti a San Marino i maggiori esperti internazionali del settore, ciò al fine di garantire uno sviluppo ulteriore di altre attività di carattere culturale legate alla figura del Belluzzi.

 

 

 

Sommario

Il Sanmarino.

Giovan Battista Belluzzi, architetto militare

 e trattatista del Cinquecento.

L'opera completa.

Parte prima: Nascita e formazione

Argomenti trattati;

L’ambiente sammarinese dell'inizio del Cinquecento nel contesto italiano ed europeo; i Belluzzi di San Marino; gli studi a Bologna; il matrimonio e l'incontro con Girolamo Genga; la Roma dei Colonna; Urbino – Roma - Pesaro: scuole architettoniche e ingegneria militare; il Belluzzi ambasciatore e architetto militare.

Testi e apparati:

Ø      Il Diario autografo della Nazionale di Roma (ri-edizione integrale commentata);

Ø      Il Trattato di fortificazioni di Anghiari a confronto con il Trattato di fortificazioni di Torino (inediti; edizioni integrali con commento critico)

Parte seconda: Gli anni della gloria.

Argomenti trattati:

Da ambasciatore sammarinese a Firenze a primo architetto militare di Cosimo de' Medici; i cantieri di fortificazione della Toscana; rilievi e piante delle città d'Italia; le fortificazioni di terra; la fondazione di Cosmopolis; la guerra di Siena; da ingegnere militare a soldato; assedi e spionaggio; la morte tragica,

Testi e apparati:

Ø      Il Trattato di fortificazioni di terra della Riccardiana (ri-edizione integrale commentata);

Ø      Il disegno della Nazionale di Firenze e i nuovi inediti (pubblicazione e interpretazione);

Ø      Le lettere autografe e i carteggi degli archivi (inediti; edizioni con commento critico).

Parte terza: Eredità e sfortuna critica.

Argomenti trattati:

 I trattati manoscritti del Sanmarino, fra plagio ed oblio; l'erede: Bernardo Puccini; l'allievo: Girolamo Maggi; il collezionista: Francesco de' Marchi; architettura militare toscana e veneta a confronto; fortuna e sfortuna degli scritti e dei disegni, dal Puccini a Galileo Galilei.

Testi e apparati:

Ø      Tavola sinottica dei trattati derivati dai manoscritti del Belluzzi, dal XVI al XIX secolo.


Torna alla lista di tutte le attività