Torna alla lista di tutte le attivit�

15/10/2004
 
Indagine sul profilo culturale della popolazione adulta della Repubblica di San Marino

Questo progetto, preso in carico dalla Fondazione San Marino, costituisce una delle sezioni del programma relativo agli Affari Sociali, elaborato dalla Segreteria di Stato per la Sanità la Sicurezza Sociale, la Previdenza e le Pari Opportunità.

 

L’ indagine ha lo scopo di comparare il profilo culturale della popolazione sammarinese con quelli rilevati dall’Ocse (nel corso degli anni novanta) nella maggior parte dei paesi industrializzati.

Si tratta di verificare se e in quale misura, la tendenza regressiva nel possesso della competenza alfabetica si manifesti anche nella popolazione sammarinese.

Oggi molti adulti non hanno più familiarità con l’uso del linguaggio scritto, perdendo in parte e talvolta del tutto la capacità di comprensione che avevano acquisito nella prima parte della vita.

Questo fenomeno si definisce “illetteratismo” e non deve essere confuso con “analfabetismo”: quest’ultimo consiste infatti nella privazione del codice e si collega generalmente a condizioni storiche ed economiche caratterizzate dalla penuria delle risorse, mentre l’illetteratismo si traduce nell’incapacità di comprendere il messaggio espresso tramite il codice alfabetico. L’illetteratismo investe anche soggetti che dispongono di larghe risorse economiche, perché si collega con stili di vita che lasciano uno spazio minimo al soddisfacimento di interessi culturali. La popolazione dei paesi industrializzati tende a dividersi in due fasce: dalla prima fornita di consistenti capacità alfabetiche, dipendono l’acquisizione conoscitiva, il progresso scientifico, l’innovazione nelle attività economiche; la seconda fascia, anche se capace di consumo, appare progressivamente relegata a coprire ruoli marginali, non solo in campo culturale ed economico, ma anche sociale e politico. Conservare e incrementare la competenza alfabetica rappresenta una condizione per la vita democratica e per un pieno esercizio dei diritti di cittadinanza.

Questa indagine si propone di fornire elementi di riflessione utili per avviare iniziative di manutenzione e sviluppo del profilo culturale della popolazione.

Il piano dell’indagine presenta una significativa differenza rispetto a quelle effettuate altrove: si è tenuto conto della crescita della speranza di vita e della presenza nella popolazione di una fascia di anziani che conserva capacità utili nella vita sociale e nel sistema produttivo.

Per la prima volta si avrà anche una rappresentazione del profilo culturale delle persone di età compresa fra i 66 e i 75 anni.

Si tratta di costituire condizioni positive per realizzare l’obiettivo indicato dall’Unesco di assicurare a tutti opportunità di apprendimento per tutta la vita ( life long learning).


Torna alla lista di tutte le attività